Menu

Menu

prenota logo

Prenota ora

MIGLIORE TARIFFA GARANTITA

Chiudi Menu
Checkin:
Checkout:
Persone:
Camere
Adulti
Bambini 3-12 anni
Neonati 0-2 anni
Fatto
Promo Code :

Deluxe Suite View
eitch borromini

Una grande camera con un ampio salone, una cabina armadio e affreschi all'interno. Nel salone troneggia una grande boiserie dorata. Si dice che papa Innocenzo X Pamphilj (1644-1655) amasse lavorare qui soprattutto di notte e che qui incontrasse la cognata Donna Olimpia nel palazzo ancora in costruzione per decidere le sorti della Chiesa. Il decennio di papa Innocenzo X è stato indubbiamente tra i più fecondi nello sviluppo del barocco romano. Uomo diplomatico, riuscì ad affermare il suo ruolo di mediatore tra le grandi potenze europee in un momento poco favorevole per la Chiesa e per gli Stati italiani. Fu in questo contesto che promosse la sua “politica d’immagine”. “Arte e potere” divennero così i temi principali per suscitare credibilità e meraviglia. Lo stesso binomio è presente qui nella stanza papale dove Innocenzo dormiva. Nella suite, con la splendente boiserie all’ingresso, di legno dorato e specchi, dell’epoca si coglie infatti la bellezza dell’arte, ma allo stesso tempo la forza del potere politico. Nella stanza è ancora presente l’accesso ad una galleria sotterranea (si trova dietro la testiera del letto), che collega il Collegio Romano a Castel Sant’Angelo, via di fuga per il papa in caso di pericolo.
La suite si affaccia interamente su piazza Navona con una bellissima prospettiva su palazzo Madama, uno dei palazzi storici di Roma, oggi sede del Senato della Repubblica. L’edificio fu costruito nel XV secolo dalla famiglia Medici e il suo nome deriva dalla duchessa Margherita D’Austria, detta appunto “Madama”, che vi pose la sua residenza per lungo tempo.

Da tutte le finestre della camera godono di un affaccio superlativo sulle fontane e la piazza sottostante, seduti sulla scrivania davanti a tanta bellezza, sarà facile comprendere perché la famiglia aveva deciso di costruire il Collegio Innocenziano proprio qui e di fare del luogo l'“Isola dei Pamphilj”, grandiosa testimonianza dell’architettura barocca e della potenza della famiglia.
La Suite 'San Pietro' è situata alla fine del corriodoio del quinto piano. Il soffitto della camera è asimmetrico e composto di travi di legno, perché siamo in corrispondenza del tetto di Palazzo Pamphilj. La particolarità della suite - e che le restituisce il nome - è quella di avere un piccolo terrazzo deliziosamente affacciato verso San Pietro. È forse questo uno dei punti migliori della città da cui godere la visuale della basilica, il centro della cristianità mondiale. Cuore e simbolo non solo religioso ma distintivo di Roma nella sua interezza, è tutt’ora considerata la chiesa cattolica più grande del mondo. Per la creazione la gestione e conservazione del suo patrimonio artistico/architettonico fu addirittura creato un ente preposto: La Fabbrica di S.Pietro. La vista che si gode al tramonto sui tetti di Roma è insuperabile, l'altezza del palazzo consente infatti di dominare tutte le terrazze circostanti.

check Metri quadrati: 55/65
check Numero massimo di ospiti: 4
check Tipologia di letti: 1 Letto King, 1 Divano Letto
check Bagno in camera con doccia
check Bagno in camera con vasca
check Camera con vista

check Scrivania
check Servizio di cortesia firmato ETRO
check Telefono con linea diretta
check Asciugacapelli professionale
check Accappatoio e pantofole da bagno
check Specchio ingranditore

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO